15 miliardi di euro di cibo gettato ogni anno nella spazzatura

Oggi giornata mondiale contro lo spreco alimentare

Sono 36 kg. il cibo che ognuno di noi butta via ogni anno. Il 5 febbraio giornata mondiale contro lo spreco alimentare.

In occasione della giornata mondiale contro lo spreco alimentare vogliamo affrontare il problema con i numeri del fenomeno.
Numeri scioccanti.
In Italia ogni anno vengono gettati 15,5 miliardi di euro di alimenti ancora commestibili (pari all’1% del Pil) e il 43% degli sprechi avviene in ambito domestico.

Abbiamo deciso di lasciar perdere le chiacchiere e affrontare il fenomeno semplicemente snocciolando queste cifre, le riflessioni le lasciamo a ognuna di voi.

1,6 miliardi. Sono le tonnellate di alimenti (⅓ della produzione mondiale complessiva) che viene sprecato durante la filiera alimentare (non arriva nemmeno allo scaffale del supermercato tanto per intenderci.

250 miliardi. A tanto ammontano i litri di acqua che vengono utilizzati per produrre il cibo che poi viene gettato. Tanto per fare un paragone le stessa quantità di acqua basterebbe a soddisfare il consumo domestico di acqua degli abitanti di New York per 120 anni.

3,3 miliardi sono le tonnellate di Co2 che vengono emesse in atmosfera per produrre ciò che poi gettiamo..

1,4 miliardi sono gli ettari di terreno che si utilizza per produrre il cibo che viene sprecato. Questo corrisponde al 30% della superficie agricola disponibile al mondo.

200 mila le persone che si sfamerebbero con il cibo che gli europei sprecano. Ogni cittadino del Vecchio Continente mediamente butta nei rifiuti 95 kg di cibo all’anno.

15,5 milardi di euro è il valore economico del cibo sprecato in Italia (circa l’1% del PIL), cibo per il valore di 12 miliardi viene sprecato dentro le mura domestiche.

50 milioni sono le tonnellate di prodotti agricoli sprecati in Europa perché non raggiunge i canoni estetici richiesti dai consumatori. La produzione di questi cibi esteticamente non belli produce emissione di Co2 equivalente a quella di 400 mila automobili.

Dati Fao, Food Sustainability Index e Wwf

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*