Alessandro Riccio a Rifredi: da Bruna è la notte alle Serrature

Ultime repliche (non si contano quasi più!) di Bruna è la notte, dell’attore e regista fiorentino Alessandro Riccio, al Teatro di Rifredi di Firenze, dove, dopo il successo della passata stagione, sta andando in scena dal 30 ottobre con questo recital/concerto tra dramma e commedia: sempre sold out e con alcune serate straordinarie organizzate in corsa per contenere la richiesta e l’entusiasmo degli spettatori.

ariccio_bruna.jpg__1000x1000_q95_cropBruna – un po’ di Alda Merini, un tocco di Anna Magnani, una vaghissima eco di Ninì Tirabusciò e tanto tanto Riccio – ogni sera prende per mano il suo pubblico di avventori e tiratardi affezionati alle luci soffuse e agli aromi bastardi di imprecisati alcolici e lo conduce dagli spazi vicini alle terre lontane e notturne dei ricordi, della nostalgia e di una morale ai confini della realtà.
Ci raccontò una volta Riccio che questo spettacolo cult, che gira da quattro anni in una mitologica serie di repliche letteralmente “in ogni luogo e in ogni lago”, è un omaggio a una sua carissima amica, che diversi anni fa gli regalò un’audiocassetta con alcune canzoni di Laura Betti: “Favolose, mai sentite, graffianti, irriverenti, divertentissime. Me le sono ascoltate per anni. Poi, mentre con Alberto Becucci stavamo decidendo su cosa lavorare, mi ricordai di quei pezzi musicali straordinari. Risentendoli assieme a lui è nata Bruna”.

 

riccio_1.jpg__180x180_q95Fondamentale e inseparabile in questo viaggio tra brani di Pier Paolo Pasolini e Fiorenzo Carpi affiancati ad altri meno noti, è l’apporto di Alberto Becucci, fisarmonicista e compositore.
Non si sono ancora dissolti i suoni e le nebbie di Bruna è la notte, che il proteiforme Riccio, la cui teatralità si basa sul “credo” “recitare è ‘uscire da se stessi’”, sta già creando, sperimentando ed elaborando le sue prossime materializzazioni.

Noi fiduciosi lo attendiamo simpaticamente al varco, dandoci appuntamento sempre al Teatro di Rifredi, dal 22 al 27 gennaio prossimi, con il nuovo spettacolo Serrature, altra produzione della sua TEDAVÌ, in cui sarà affiancato da Amerigo Fontani, Vania Rotondi, Piera Dabizzi, Francesco Gabbrielli e Marco Santi.

serrature.jpg__454x266_q95_crop_upscale
Info: http://www.teatrodirifredi.it/stagione/.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*