Approvato e finanziato il progetto “Digitale Fiesolano – Nuove strategie di comunicazione per i Musei di Fiesole”

20180503133343550La Fondazione Cassa di Risparmio di Firenze ha concesso al Comune di Fiesole un contributo di 20.000 Euro per la realizzazione del progetto Digitale Fiesolano – Nuove strategie di comunicazione per i Musei di Fiesole. La notizia è arrivata pochi giorni fa. L’obiettivo di questo progetto è il miglioramento delle condizioni complessive della fruizione dei Musei di Fiesole.

Siamo convinti che la fruizione e il pubblico debbano essere oggetto di attenzione da parte di chi gestisce un museo. Il Museo come servizio culturale, infatti, non esiste se non entra in relazione con molti segmenti dei possibili pubblici che formano la sua comunità di riferimento, e la misura del suo impatto sulla società sta proprio nella sua capacità di raggiungere gli individui e di generare in essi un cambiamento, contribuendo così a favorire l’inclusione sociale e una crescita culturale della collettività. Dunque, da una parte il museo deve rivolgere particolari attenzioni al suo pubblico reale, cercando di migliorare costantemente la relazione con esso, dall’altra deve attivare strategie per incrementare la fruizione e intercettare i così detti “pubblici nuovi” e “potenziali”.

In questo senso, e con particolare riferimento alle giovani generazioni, l’uso innovativo delle tecnologie digitali è oramai divenuta una “conditio sine qua non”, perché molto difficilmente un museo potrà svolgere pienamente il suo ruolo se privo di un codice di comunicazione condiviso.

Per questo il progetto prevede l’estensione della copertura wi-fi a tutte le sale del Museo Civico Archeologico e del Museo Bandini e la realizzazione di una App basata sulla tecnologia della realtà aumentata per il Museo Bandini, la cui progettazione è nata grazie ad una proficua collaborazione con l’Università degli Studi di Firenze – SAGAS Dipartimento di Storia, Archeologia, Geografia, Arte e Spettacolo, in particolare con il Corso di laurea magistrale in Storia dell’arte della professoressa Sonia Chiodo e del Professor Andrea De Marchi.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*