Arezzo e Grosseto: due province “dimenticate” colpite duramente dal maltempo

Arezzo e Grosseto sono due province che sono state colpite gravemente dal maltempo ma nelle prime ore di emergenza le notizie che arrivavano erano quasi tutte per l’Arno e il suo bacino.
Arezzo e Grosseto sono due realtà basilari per l’economia Toscana. Ad Arezzo sono state ore di paura e disagi: frane, smottamenti, strade chiuse, alberi caduti. Ma la cosa che più ci ha colpito è la Val di Chiana. Piogge di portata eccessiva in poco tempo creano problemi anche dove non dovrebbero esserci. e di questo siamo tutti consapevoli,  ma il sistema  di canali per il deflusso delle acque andrebbe ripensato seriamente in una zona che è uno dei giardini in cui crescono le nostre invidiabili  eccellenze gastronomiche. Insomma opere d’arte da salvare ma anche le nostre coltivazioni in parte lo sono.
Proprio in Valdichiana l’azienda agricola Rampi per esempio  ha perso 45 ettari di triticale (una particolare  tipologia di cereale) e altri seminativi. La zona in cui si trova l’azienda è abitata da un centinaio di case che  sono state messe a rischio come le coltivazioni.

E’ evidente che il canale che passa in quella zona ha necessità di intervento, di lavori strutturali che servirebbero a mettere in sicurezza sia le aziende che le famiglie che abitano la zona. Lavori che, alla luce di quanto accaduto, non possono essere più rimandati e neanche sottostare alle lungaggini della burocrazia “bloccatutto” di questo paese.

Ad Arezzo mentre la Protezione Civile riepiloga i danni la Regione Toscana informa che, per quanto riguarda il completamento dei lavori della zona, la gara per la cassa di Camporegio – per un importo complessivo di 30 milioni – è in corso di svolgimento. L’avvio dei lavori è previsto per la prossima primavera. Con la speranza che non piova tanto, seguiremo gli eventi.

I danni maggiori si sono registrati nella zona di Polverosa, in seguito ad una tromba d’aria. Sono state evacuate  44 famiglie che progressivamente stanno tornando alle loro abitazioni. A Grosseto città risultano danni ad alcune scuole e tuttora interrotte le strade provinciali 75, 79,94, 101,102,113,114,137.
Lo stesso comunicato della Regione minimizza i danni della provincia di Grosseto ma ascoltando chi vive il territorio le cose non sembrano stare  proprio così. Due percezioni diverse? Nelle zone interne Manciano, Saturnia, Marsiliana, Albina Capalbio e accaduto di tutto.
Abbiamo un territorio fragile è l’ora di smetterla di fare parcheggi e Centri Commerciali e pensare a rendere sempre più belle ma anche sicuro la nostra terra. Avete forse bisogno di un supermercato in più o avete bisogno di sicurezza?  Chiedete questo ai vostri politici di riferimento non fantasie e promesse non mantenibili.

FB_IMG_1574093691065

 

 

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*