Campionati sci Protezione Civile. Gli Appennini sono più alti delle Alpi

Arriva in Toscana la coppa della sedicesima edizione dei Campionati Italiani di Sci della Protezione Civile. Una vittoria a sorpresa per la squadra toscana composta quasi interamente da atleti dell’antincendio Vab Toscana.

“Andiamo in Cadore solo per divertirci e stare una settimana insieme sulla neve” ci aveva raccontato alla vigilia delle gare la portavoce Giada.

Menomale verrebbe da aggiungere dato che lo squadrone toscano ha messo alle sue spalle il Friuli Venezia Giulia (2° posto), il Veneto (3° posto) e addirittura giù dal podio Lombardia e province autonome di Trento e Bolzano; tutte località alpine con una lunga tradizione sciistica.

E’ stato il Cadore nei suo comuni di Comelico Superiore e Auronzo di Cadore, la provincia di Belluno e col supporto della regione Veneto a volere fortemente questo campionato. Quasi un modo di ringraziare quei volontari che un anno e mezzo fa dopo il disastroso uragano Vaia salirono ad aiutare i cadorini. E lo ha fatto dedicando al tema un convegno con presenti i vertici del Dipartimento nazionale di Protezione Civile.

In una sola notte, quella del 29 ottobre 2018, raffiche di vento fin quasi a 200 km. all’ora hanno distrutto 42500 ettari di foreste lasciando a terra 8,5 milioni di tonnellate di legname in una sola notte.
Intere foreste sparite. Abeti, faggi, pini, etc.. strappati come fossero stati stuzzicadenti. Una tragedia da cui i veneti hanno saputo subito rialzarsi ma che ha lasciato grandi ferite, ancora visibili all’interno dei boschi, anche salendo in seggiovia al Col d’Agudo da dove si gode uno dei più bei paesaggi sulle Dolomiti.

La Toscana fu d’aiuto ai veneti in quell’occasione. Molte squadre di tecnici, specialisti e volontari partirono da Firenze e dalla Toscana. Non sappiamo se anche i ragazzi della Vab salirono in Cadore dopo Vaia. Sappiamo però che nessuno oltre a loro ea lì a rappresentare la Regione Toscana, tantomeno le istituzioni che giusto oggi con una “velina” cavalcano la vittoria Vab e la fanno sua.

Noi c’eravamo. E la vittoria è solo delle donne e degli uomini della Vab, troppo facile salire sul carro dei vincitori.

Guarda il video!

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*