Eduardo per Inuovi, Inuovi per Eduardo: a volte che il gatto si morda la coda è un bene!

Eduardo-per-iNuovi_03-870x580È una prima nazionale quella che il Teatro Niccolini di Firenze presenta per l’apertura della stagione 2018/2019. Gianfelice Imparato, attore teatrale e cinematografico e regista campano, dirige iNuovi, i giovani diplomati della Scuola per Attori ‘Orazio Costa’ della Fondazione Teatro della Toscana, i quali, con i quattro atti brevi di Eduardo per iNuovi (Pericolosamente – I morti non fanno paura – Amicizia – Uomo e galantuomo), si cimentano nel repertorio comico di Eduardo De Filippo, messo in scena in più versioni, anche con trasposizione in italiano dal dialetto. Una scelta poetica, quest’ultima, che, pur distaccandosi dalla filologia e dal purismo, si rivela indovinata e quindi giusta, in quanto capace di far intendere come i meccanismi della drammaturgia comica, una materia prima con la quale il grande autore napoletano aveva estrema dimestichezza, siano meccanismi universali.

Si snoda così davanti ai nostri occhi una serata all’insegna della brillantezza e della consapevolezza teatrale, due valori che, di fronte ad altri percorsi più estemporanei e meno attenti allo studio e alla dedizione al testo e al palco con i quali, in epoca di televisione e youtube, ci imbattiamo, si coniugano con felicità espressiva e divertimento di pubblico e interpreti, in un dare e avere che, se ricorda, in senso buono, il vecchio detto del gatto che si morde la coda, ci fa sperimentare quanto l’inseguirsi di due realtà possa produrre un circuito piacevole e denso di proposte e suggestioni spettacolari e drammaturgiche. All’insegna della comicità.

Eduardo-per-iNuovi_04-870x580

“Osservando alcuni programmi televisivi dedicati alla comicità – spiega lo stesso Imparato -, consideravo che questo genere nobilissimo si era degradato fino ad essere riconosciuto quasi esclusivamente nella declinazione che ne danno i sedicenti comici, i quali riducono il tutto a battutine e barzellette tenute insieme da un pretestuoso fil rouge. L’esecuzione di questo misero repertorio è condita da smorfie ridicole, voci assurde, costumi improbabili, urla e quant’altro serva per suscitare un immediato quanto vuoto divertimento. Anche il cinema è stato contaminato da questo sub-genere e il nome di commedia viene dato a molti film che commedie non sono. In sintesi, la comicità derivante da una drammaturgia è sempre meno praticata e, ai più giovani, sempre più sconosciuta. Ritenevo che ci fosse bisogno di divulgare, tra quanti si avvicinano all’arte del Teatro, la comicità che nasce da una sapiente drammaturgia, e di far conoscere la ‘grammatica’ di questo genere, i suoi meccanismi e la sua poesia. Il mio lavoro è consistito e consisterà nel far conoscere a questi giovani proprio tale ‘grammatica’, i tempi ‘musicali’ che la percorrono, la necessaria sobrietà che la esalta”.

Il risultato è sotto gli occhi di tutti e strappa consenso e applausi a scena aperta. Bravo Imparato e bravi i suoi interpreti. Da vedere per ridere di gusto in maniera non superficiale e contro il pressapochismo: qui albergano cultura, studio e divertimento!

Eduardo-per-iNuovi_05-880x495

Da martedì 2 a domenica 7 ottobre 2018, al Teatro Niccolini. Fondazione Teatro della Toscana, Elledieffe – La Compagnia di Teatro di Luca De Filippo presentano EDUARDO PER INUOVI. Inuovi sono: Francesco Grossi, Filippo Lai, Athos Leonardi, Claudia Ludovica Marino, Luca Pedron, Laura Pinato, Nadia Saragoni, Erica Trinchera, Lorenzo Volpe. Il Teatro Niccolini è in via Ricasoli, 3 – Firenze. Orari: 21, sabato e domenica 19. Informazioni: 055/0763333.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*