Impruneta, nuovo Centro Alzheimer dell’Opera Pia Vanni: approvato il progetto esecutivo

Alzheimer: più spazio e più servizi all’Opera Pia Vanni per chi soffre di questa patologia. Con una struttura più ampia e moderna, pazienti e famiglie riceveranno una maggiore assistenza e opportunità per una sempre migliore qualità della vita.

20180508123358569Approvato il progetto di riqualificazione e realizzazione del Nuovo Centro Alzheimer dell’“Opera Pia Leopoldo e Giovanni Vanni”, stazione appaltante dell’intervento e proprietaria degli immobili e dell’area interessata, in via Vanni 23, a Impruneta.

L’investimento complessivo è di € 4.207.078,33, Iva e oneri compresi, di cui € 700.000 finanziati dalla Regione Toscana, il resto con fondi propri dell’Azienda. Il tempo previsto per la realizzazione dell’opera è 600 giorni naturali e consecutivi. Attualmente è in corso la procedura per l’affidamento del servizio di direzione dei lavori e di coordinatore alla sicurezza in fase di esecuzione e la procedura per l’affidamento.
I lavori comprendono l’adeguamento normativo e la riorganizzazione funzionale della Residenza Sanitaria Assistenziale di Impruneta, oltre ad un ampliamento della residenza stessa per la realizzazione del nuovo centro Alzheimer.

In particolare, il progetto prevede la realizzazione di: 14 posti letto in camere di 12 mq per un posto e di 18 mq per due posti, tutte con bagno attrezzato per la non autosufficienza; un ambulatorio con relativo servizio igienico; locale mensa; locali per attività di socializzazione e soggiorno; servizi igienici attrezzati a servizio degli ospiti.
La nuova struttura si collocherà nell’attuale area a verde tra l’edificio esistente e la viabilità pubblica, si svilupperà su 4 livelli e sarà collegato con il fabbricato esistente tramite scala e gruppo di elevatori. È previsto un ingresso carrabile a servizio del livello -3 dove è localizzato il parcheggio interrato e l’area carico e scarico dei materiali.
Alla quota del seminterrato (livello -2) sono posizionati la zona cottura con i locali di servizio, i locali tecnologici e depositi generali, mentre a livello -1 è posizionato il centro degenza, caratterizzato dalla presenza di chiostrine, con funzione di areare e illuminare gli ambienti, e da un giardino esterno studiato in modo specifico per un percorso terapeutico.

“Grazie a questo corposo intervento – dice il direttore, arch. Francesco Salmoiraghi -, l’Azienda Opera Pia L. e G. Vanni assume sempre di più a livello comunale e di zona la funzione di struttura abilitata e accreditata atta a soddisfare gli emergenti e diversificati bisogni in campo socio-assistenziale, al fine di mantenere e accrescere il proprio ruolo di soggetto attivo e di riferimento nell’àmbito delle rete dei servizi socio-sanitari integrati per la Comunità Locale e le Istituzioni di tutta la zona, in linea con le indicazioni del Consiglio Comunale di Impruneta”.
“Alzheimer: si può sempre fare qualcosa e si può sempre fare di più – aggiunge il sindaco di Impruneta -. Con questo maxi intervento, l’Opera Pia Vanni, già centro di servizi socioassistenziali di fondamentale rilevanza non solo per il nostro Comune, ma anche per l’intera area circostante questo territorio, offrirà una gamma di servizi e di opportunità di recupero e di intervento contro tale malattia ancora più moderna ed efficace.
E questo sia per i pazienti, sia per i loro familiari. Il Nuovo Centro Alzheimer sarà un presidio importante per l’intera nostra Comunità, un elemento determinante perché tutti, ma proprio tutti, anche quanti si trovano in condizioni di estrema fragilità e difficoltà, possano sentirsi cittadini sotto ogni punto di vista. Mi sovviene una vecchia, bellissima canzone di Edoardo Bennato, che ci ricorda di non farci cadere le braccia e di non arrendersi mai. Con questa struttura, Impruneta avrà in tal senso un grande strumento in più a disposizione”.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*