Per un mese Marradi si tinge di ‘green’. E a scuola tutte luci led

Dall’asilo alle medie efficientamento energetico per 650.000 euro

Marradi dal 1 settembre è ‘plastic free’, e si tinge di verde. Per un mese, fino al 15 ottobre, Comune, scuola e associazioni locali danno vita a “Marradi stai Green” con una serie di iniziative per “conoscere, approfondire, mettersi in gioco” e realizzare un futuro sostenibile.
Da pochi giorni è entrata in vigore l’ordinanza del sindaco che bandisce la plastica monouso in manifestazioni, sagre e feste pubbliche (dal 1 ottobre si estende a esercenti e ristorazione), e come previsto al momento della sua adozione, a giugno, ha preso il via in contemporanea il ‘mese green’ voluto e promosso dall’Amministrazione comunale per sensibilizzare e coinvolgere i cittadini, con particolare attenzione alla scuola e ai giovani.

“Come avevamo annunciato a giugno – afferma il sindaco di Marradi Tommaso Triberti -, abbiamo dato inizio a una serie di iniziative di sensibilizzazione sul rispetto dell’ambiente e le buone pratiche, il ‘mese green’, di cui ha seguito l’organizzazione la consigliera con delega alle Politiche giovanili Francesca Farolfi, che ringrazio”.

Il primo degli appuntamenti ‘green’, “Strike for future”, è fissato per il 27 settembre in piazza Scalelle alle 17,30 (in caso di maltempo si sposterà al Mercato Coperto), con punti informativi, giochi, attività e stand gastronomici.

Segue il 29 settembre “Puliamo il mondo”, attività di volontariato urbano e decoro, con ritrovo al mercato coperto alle 14,30. E dal 1 al 10 ottobre all’Istituto comprensivo Dino Campana gli alunni delle classi elementari parteciperanno a iniziative scolastiche dal tema “uno stile di vita sostenibile”, mentre per le classi delle medie è stata pensata la visita alla nuova mostra interattiva a Bologna “Anthropocene”.

Infine, il 10 ottobre in sala consiliare alle 18 si terrà la conferenza delle Città Slow, associazione di cui Marradi fa parte.
Sottolinea la Consigliera delegata Farolfi: “E’ nostro dovere tutelare e proteggere l’ambiente ed è nostra responsabilità sensibilizzare e stimolare i cittadini, a partire dai bambini, a tenere quotidianamente atteggiamenti e comportamenti virtuosi per combattere e ridurre l’inquinamento, eliminare gli sprechi, consumare di meno, prendersi cura del luogo in cui vivono. L’attenzione all’ambiente deve rappresentare una responsabilità per ognuno di noi, ogni giorno. Ambiente è futuro e per questo dobbiamo far crescere generazioni più consapevoli e protagoniste del cambiamento. Anche l’amministrazione comunale – afferma – sta facendo la sua parte con interventi già partiti e investimenti messi in programmazione”.
“Green”, dopo la rete d’illuminazione pubblica a led (risparmio energetico del 64,78%, 154,42 tonnellate annue di Co2 non disperse nell’aria), diventeranno pure gli ambienti dell’asilo Fratelli Scalini (risparmio energetico del 55%, 43 tonnellate all’anno di Co2 in meno) e dell’istituto comprensivo Dino Campana (risparmio energetico del 60%, 90 tonnellate anno in meno di Co2).

I lavori per l’efficientamento energetico dei plessi sono partiti di recente, con un investimento di circa 650.000 euro che viene finanziato tramite il Fondo Kyoto: “Nel giro di pochi mesi – spiega ll sindaco Triberti – gli impianti di illuminazione e di riscaldamento di nido e materne, elementari e medie saranno rinnovati con sistemi moderni, più efficienti e a consumo ridotto, sul tetto poi saranno installati pannelli fotovoltaici”.
Già fitta anche l’agenda degli obiettivi “green” dei prossimi mesi che verranno presentati durante le iniziative, come sottolinea il sindaco: “Sono molti gli interventi già in programma che riqualificheranno varie strutture e ambienti del nostro paese e tutti con una particolare attenzione ad una delle sfide del nostro tempo, la tutela dell’ambiente. Un impegno che proseguirà per tutto il mandato. Perché ognuno, con le proprie responsabilità e possibilità, deve fare la sua parte”.
Intanto, all’istituto comprensivo Campana, pur con qualche ritardo dovuto all’utilizzo del ribasso d’asta, procede verso la conclusione l’intervento di adeguamento sismico per un investimento complessivo di circa 850.000 euro: “Scuola e aule sicure e a breve anche verdi”, chiosa il sindaco Triberti.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*