Turismo, la Toscana in mostra alla fiera internazionale di Berlino

La Toscana sarà presente con 16 aziende e due stand organizzati da Toscana Promozione Turistica alla ITB di Berlino, in programma dal 6 al 10 marzo prossimi.

20190304130434393La ITB è la maggiore fiera mercato d’affari dell’industria del turismo con oltre 180mila visitatori tra cui 108mila operatori dal mondo e 10mila espositori da 180 paesi, principale fiera di settore a livello globale in grado di attirare oltre 1000 buyer qualificati per un fatturato annuo di 7 miliardi di euro.
Per presentarsi al meglio in una vetrina così importante oltre allo stand dell’Enit (che ospiterà circa 300 aziende e 16 Regioni) la Toscana ne avrà uno proprio e uno spazio nell’area dedicata all’outdoor.

A Berlino ci saranno l’assessore regionale al turismo Stefano Ciuoffo e il direttore di Toscana Promozione Turistica Francesco Palumbo i quali, la sera del giorno di apertura, parteciperanno alla serata Aussteller_Standbau_Bilder_Fancyboxorganizzata all’Ambasciata d’Italia a Berlino con l’ambasciatore Luigi Mattiolo, il Ministro delle Politiche Agricole Alimentari, Forestali e del Turismo Gian Marco Centinaio e il presidente ENIT Giorgio Palmucci.

“La Germania – afferma l’assessore Ciuoffo – per la Toscana rappresenta un mercato turistico fondamentale, come per il resto del nostro Paese.
I tedeschi sono sempre i più numerosi, aumentati addirittura del +4,9% a livello nazionale e sono gli stranieri più numerosi in Toscana da anni. Quello Vino Nobile di Montepulciano (7)tedesco è un turista che ama e ricerca la vacanza attiva e che consente un autentico contatto con la natura: trekking e cicloturismo, camping. Per questo pensiamo che le offerte turistiche legate al plein air e al ‘turismo avventura’ siano particolarmente indicate per il turista tedesco che spesso arriva da noi col proprio camper”.
Nel cuore del grande spazio ENIT a ITB, fitto il programma di approfondimenti tra cui quelli legati ai borghi, ai cammini, la montagna, e l’enogastronomia compreso insito patrimonio UNESCO.

itb-berlin-2018-678x381Protagonista d’eccezione dello Stand Italia sarà un’icona del Made in Tuscany: la Vespa Piaggio. Tutti i visitatori infatti saranno invitati a inforcare una Vespa Special originale collocata in stand, per scattare le proprie foto e condividerle usando #treasureitaly, l’hashtag della campagna che ENIT porta a Berlino per raccontare l’Italia e le sue bellezze, da fruire e rispettare come un vero e proprio tesoro.

All’interno della fiera ci sarà, poi, una seconda ‘Isola Toscana’ (hall 1.2 stand 108), sempre sotto le bandiere di steak-1359897_1920ENIT e con il coordinamento dell’Agenzia regionale. Qui saranno protagonisti 12 tra tour operator e strutture alberghiere di tutto il territorio regionale. The Plus Planet (Cooperativa sociale di Firenze) presenterà un progetto sul turismo accessibile per chi ha disabilità fisica, sensoriale ed intellettiva-relazionale, con l’individuazione di alberghi, ristoranti, spiagge, musei ed itinerari accessibili.

La Toscana, come ha fatto per la Bit di Milano, ha tuscany-1808256_1920anche in programma una serata ad hoc dedicata alla presentazione, a stampa specializzata e operatori del settore, del brand Costa di Toscana/Isole di Toscana e del piano legato alla promozione del nostro litorale e del suo entroterra.
L’evento, intitolato ‘Die Küste der Toskana – Lebe dein Abenteuer!’, che si terrà il 7 marzo e al quale parteciperà anche il Presidente della Commissione per la ripresa economica della Costa del Consiglio Regionale Antonio Mazzeo, completa il lancio del progetto elaborato dall’Agenzia Regionale destinato a riscrivere completamente il concept della vacanza sul moravian-tuscany-3971394_1920territorio costiero regionale, per proporre ai turisti un’offerta in grado di rispondere alle più attuali motivazioni di viaggio.

Sette i prodotti turistici che oggi compongono l’anima di Costa Toscana: Bike, Cammini, Borghi, Turismo Sportivo e Outdoor, Enogastronomia, Wedding e Turismo Avventura.
Per un totale di 12 ambiti territoriali coinvolti. Si parte dalla Lunigiana per poi coinvolgere la Riviera Apuana, la Garfagnana e la Media Valle del Serchio. E poi giù verso la Versilia e la Piana di Lucca, per proseguire con le Terre di 20190211_113942-1024x1024Pisa, Livorno, la Costa degli Etruschi e, infine, scendere nella Maremma Toscana e sull’Amiata.
In mezzo al mare: l’Elba e le Isole dell’Arcipelago toscano, le Perle del Mediterraneo, emozioni che corrono per oltre 300 km in un continuo contrappunto di mare: dagli itinerari bike sulla Costa Etruschi a quelli della Maremma, passando per i tracciati trekking e i cammini attraverso luoghi incontaminati come il Parco dell’Arcipelago, il Parco di Migliarino-San Rossore, il Parco della Maremma e quello delle Apuane.
Il turismo avventura, legato al mare con il diving e all’entroterra dove è possibile praticare birdwatching, canoa, bike, per poi rilassarsi visitando i tanti luoghi d’arte che punteggiano il territorio.
Ma la Costa Toscana è anche intesa come vita nei borghi, i luoghi ideali dove apprezzare il patrimonio culturale e l’enogastronomia; per tornare poi al mare e alla costa nella sua veste più romantica, setting perfetto per matrimoni sulla spiaggia e viaggi di coppia.
Un progetto strategico, se si pensa che Sun & Beach è la seconda motivazione di viaggio dei Millennials, ossia dei turisti nati tra il 1980 e il 2000, che costituiscono il più grande mercato chiave del momento, con il 40% di quote-mercato e una crescita del +15% annuo.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*