Ultim’ora: Pisa e Livorno situazione grave Firenze attesa nuova ondata di piena alle 16.00

Ultim’ora: mentre a Firenze è attesa una nuova ondata di piena per le ore 16.00 di oggi pomeriggio la situazione si fa veramente critica in altre zone della Toscana.

PISA

A Pisa dove la piena è attesa verso le 18.oo si teme che possa avvenire quanto accaduto nel 1966. Considerando l’ipotesi peggiore il sistema si prepara per una possibile esondazione dell’Arno in città.I ponti in buona parte chiusi lo saranno ad eccezione del ponte dell’autostrada e quello delle Bocchette. Non sarà consentito l’accesso veicolare all’ interno delle mura. Sta per essere emessa un’ordinanza di chiusura degli esercizi pubblici e commerciali. Scuole chiuse domani. Riprotezione dei servizi/reparti dal S.Chiara a Cisanello. Viabilità da aeroporto a Cisanello garantita. Previsto lo spostamento delle auto dal centro sul litorale con servizio navetta per il rientro.L’ondata di piena potrà arrivare fra le 20 e le 23 in base ai diversi modelli.

LIVORNO
Al momento la situazione più critica riguarda il fiume Cecina che è esondato in zona La Cinquantina dove sono state evacuate in via precauzionale 516 persone.
Attivo il C.O.C. (centro operativo comunale) a Cecina presso la locale sede dell’SVS.
Attivo anche il C.C.S. (centro coordinamento soccorsi) della Prefettura  presso la sala situazioni della Protezione Civile della Provincia in via Terreni a Livorno.
FIRENZE
la situazione più critica al momento è nella zone più basse a La Nave e a Ugnano dove si sta tentando di far evacuare la popolazione ma si trovano resistenze.
A Firenze, nel laboratorio degli Uffizi che si trova a livello più basso, sono già state posizionate le squadre operative per precauzione.
IMG-20191117-WA0004
IMG-20191117-WA0038
Foto di Luca Lunedi

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*